Villa Pagnoni

Villa Pagnoni

è ubicata su un terrazzamento del Fiume Adda nel Comune di Canonica D’Adda.

L’intero complesso, pregevole esempio di integrazione tra struttura architettonica, giardino e paesaggio circostante, è composta da una villa in stile eclettico con interni in stile liberty; da un giardino in stile romantico che si raccorda al fiume con una recinzione che imita un’architettura fortificata con un laghetto, un belvedere e una grotta; da una torretta merlata che funge da osservatorio panoramico sul fiume.

Realizzata nelle forme attuali a partire dal 1913 dall’Ing. Corrado Rossi, la struttura ricalca lo stile composito in voga nei primi decenni del XX secolo.  L’eclettismo della villa rispecchia la personalità dell’allora proprietario, Ing. Ernesto Pagnoni che ne impreziosì l’architettura: sulla facciata sono visibili i volti di Perugino, Michelangelo, Raffaello, Leonardo ed inserti marmorei di diverse epoche e raffiguranti diversi soggetti.

La struttura originaria è databile al cinquecento come suggerisce una lapide che riporta la data del 1711 come prima ristrutturazione del complesso. Anticamente faceva parte della Pieve di Pontirolo, poi soppressa la pieve, divenne proprietà dei Canonici di Santo Stefano, poi del Sig. Pietro Pasetti e infine della famiglia Pagnoni: tra il 1976 e il 1981 fu ristrutturata e trasformata in appartamenti.