Palazzo Gallavresi

  • palazzo-gallavresi-caravaggio-3

Palazzo Gallavresi

Attualmente il palazzo è sede del Municipio di Caravaggio. Risalente al XIV secolo costruito per essere già allora sede comunale, passò nel 1525 agli Sforza che lo detennero fino alla fine del feudo nel 1779. In seguito divenne proprietà della famiglia Berinzaghi e poi della famiglia Gallavresi fino alla fine della Seconda Guerra Mondiale quando lo cedette al Comune e ritornò sede del municipio.

L’edificio è caratterizzato da un ampio porticato con archi a sesto acuto dove sono visibili tracce di affresco. Lungo la facciata sono inserite le lapidi di Vittorio Emanuele II, Garibaldi, Cavour e Mazzini collocate in prossimità delle antiche aperture inserite in archi di foggia gotica. Sempre in facciata è collocato il tipico balconcino, la parlera, dal quale si facevano i proclami ai cittadini.

Le stanze al piano terreno sono adibite agli uffici comunali, mentre al primo piano sono ospitate la Sala Consigliare riporta affreschi con putti musicanti e la Pinacoteca con pregevoli opere scultoree.