Pinacoteca civica di Caravaggio

Pinacoteca Civica di Caravaggio

La quadreria di Caravaggio nasce nel 1967 quando le opere provenienti dalle chiese di San Giovanni Battista e San Bernardino e appartenenti all’Ospedale Civile diventano di proprietà comunale. Dopo un recente opportuno restauro, in attesa di poter allestire un’idonea sede espositiva, le opere sono state collocate nel palazzo Gallavresi, sede del Municipio del Comune di Caravaggio. Alle opere provenienti dall’Ospedale si sono aggiunte quelle, già di proprietà comunale, del pittore neoclassico Caravaggino Giovanni Moriggia, al quale venne dedicato una giornata di studi in occasione del secondo centenario della nascita (1796).

Le opere, che abbracciano un arco di tempo tra il XV e il XIX secolo, adornano le pareti dello scalone d’onore che porta al primo piano del palazzo, la bellissima e ampia sala consigliare e gli uffici più importanti dello stesso primo piano.

Tra i dipinti presenti, sono da segnalare: sei tavole con “episodi della vita di Maria e Giuseppe” di Cristoforo Ferrari de’ Giuchis (pittore caravaggino del ?500)- “sacrificio di Isacco” di Andrea Lanazni (Milano, 1641-1712)- “Madonna del Rosario con S. Domenico e S. Rosa) di Stefano Maria Legnani detto il Legnanino (Milano, 1661-1713)- “Madonna in trono con il Bambino e S.Giovannino tra SS. Francesco, Gerolamo, Elisabetta e un devoto” di Nicola Moietta (pittore caravaggino del ‘500)- “Apparizione di Cristo a S.Rocco e S.Carlo” di Giulio Cesare Procaccini e aiuti (1574-1625)- “S. Salvator d’Horta tra gli ammalati” di Luigi Reali (notizie 1643-1660)- “S. Pasquale Baylon in adorazione dell’Eucarestia” di Antonio Paglia (Brescia 1681-1747)- “S. Giovanni da Capestrano in adorazione della Madonna” di Giovanni Stefano Doneda detto il Montalto (Treviglio 1612- Milano 1690. Di Giovanni Moriggia sono particolarmente interessanti: alcuni disegni preparatori per gli affreschi realizzati dall’artista nel famoso Santuario di Caravaggio – “La disputa di S.Agostino”- “Susanna e i vecchioni”- alcuni ritratti e dipinti allegorici.

Di notevole pregio una Coppia di Angeli reggicero in legno intagliato, dorato e policromo della fine del Quattrocento, conservati in due teche e un Crocefisso ligneo del primo decennio del XVI secolo.

Contatti:

c/o Comune Piazza Garibaldi, 9 

tel. 0363-3561 apertura su richiesta, anche per gruppi

http://www.comune.caravaggio.bg.it