Museo e Archivio storico della SAME di Treviglio

Museo e Archivio storico della SAME di Treviglio

L’idea di raccogliere modelli, progetti, brevetti e progetti in un Museo vero e proprio, nasce nel 1970, quando una sala del Museo della Scienza e della Tecnica di Milano viene allestita con un esemplare della storica trattrice Cassani e altri modelli provenienti dalla SAME.

L’azienda capisce dunque l’importanza di raccogliere la memoria della propria tecnologia e delle tappe evolutive della sua storia, organizzando prima un’esposizione dei modelli storici restaurati nel 1989 e poi dando vita, nel 1996, ad un Museo vero e proprio che sorgerà al fianco delle linee di produzione dell’azienda.

Il Museo storico SAME, inaugurato nel 2008, è ospitato in un ampio open space e comprende un’area espositiva di circa 2500 mq.

L’Archivio storico SAME voluto fortemente dalla Presidenza della Società, è stato inaugurato nel dicembre 2004. L’Archivio, ospitato in un’area dell’azienda di 200 mq opportunamente ristrutturata e che accoglieva un tempo il magazzino dei ricambi, ha il compito di raccogliere, conservare e valorizzare la documentazione storica relativa alla lunga vita della SAME e dei marchi di proprietà del Gruppo: Lamborghini, Hurlimann, Deutz-Fahr.

Al suo interno sono conservate oltre undicimila unità archivistiche organizzate in una ricca fototeca, una biblioteca specializzata con una sezione di Tesi di Laurea e di pubblicazioni sulla meccanizzazione agricola in Italia, la straordinaria documentazione tecnica (disegni originali, brevetti, libretti uso e manutenzione, manuali d’officina, cataloghi parti di ricambio, modelli in scala), e pubblicitaria (cataloghi, depliant, pubblicità a stampa, calendari, house organ, filmati, merchandising storico), la rassegna stampa e i bilanci relativi al Gruppo SAME DEUTZ-FAHR.

Oltrepassata la soglia dove si trova la figura di Francesco Cassani opera di Francesco Messina il Museo rappresenta un vero e proprio viaggio nella storia della meccanizzazione agricola.

Custodisce infatti materiali di pregio, non di rado in unica copia, che testimoniano la storia della Società, ma è molto di più di un’esposizione di trattori: alcune tra le più importanti tappe della meccanizzazione agricola vi sono rappresentate attraverso prototipi e macchine di serie in perfetto stato di conservazione, materiale originale, testuale e iconografico.

In primo piano, naturalmente, i trattori. Trentacinque quelli esposti tra i quali il modello più significativo è una pietra militare della meccanizzazione agricola: la trattrice Cassani 40 Cv del 1927 la prima al mondo con motore diesel. Al suo fianco l’Autofalciatrice 10 HP a petrolio del 1947, il Sametto 120 del 1957, il Puledro 35 del 1960 ed il Centauro 55 prodotto nel 1965.

A rappresentare la storia del marchio Deutz-Fahr sono esposte alcune macchine tedesche come la trattrice Deutz MTZ 120 del 1929, modelli anteguerra come i Deutz F1M 414 del 1936 e l’F22 del 1939, oltre ad una mietitrebbia Fahr MDL del 1957.

Non sono da meno gli eleganti trattori Hurlimann 1K 10 del 1930 e H 12 dei primissimi anni Cinquanta, con alimentazione ad olio.

Bellissimo l’abile cingolato Lamborghini DL 30 del 1957, il Lamborghini 1C del 1964 e lo slanciato DL 25 del 1955 a due ruote motrici: macchine di spiccata personalità, contraddistinte da un’innata vocazione “sportiva” e da una studiata attenzione al design.

Accanto alle macchine tra le quali si distinguono anche i modelli più significativi della produzione recente, alle attrezzature e ai dispositivi tecnologici, sono in esposizione anche le schede tecniche e materiale iconografico e documentario: manuali operativi, letteratura di vendita e supporti pubblicitari.

Contatti:

Viale Francesco Cassani 15
24047 Treviglio (BG)

Telefono: +39 0363 421695

Fax: +39 0363 423695

http://www.archiviostorico.sdfgroup.com

Apertura al pubblico:
da lunedì a venerdì su appuntamento
ore 8.30-12.30 e 13.30-17.30