La rocca e le mura di Caravaggio

La rocca e le mura di Caravaggio

In alcuni documenti del XI secolo è già citato il castrum: questa informazione permette di supporre che a quell’epoca esistesse già una comunità ben organizzata.

Non è possibile sapere la sua esatta collocazione, mentre è certo dove si trovasse la rocca: nell’odierna piazza Locatelli. Di forma quadrata e con torri angolari, venne danneggiata durante le lotte tra milanesi e veneziani e quasi demolita nel 1509 e nel 152. Nei secoli successivi rimase in stato di abbandono finchè venne distrutta nel XVIII secolo insieme alle mura urbane.

Le mura erano interamente in mattoni e sorgevano lungo il perimetro dell’attuale circonvallazione: erano dotate di torri, di un fossato e di quattro porte d’accesso (Porta Prata, Porta Seriola, Porta Folcero e Porta Vicinato) a cui venne aggiunta la quinta nel 1708, per collegare il centro con il Santuario della Madonna del Fonte, Porta Nuova.

Oggi delle mura è possibile vedere un esiguo resto nel parcheggio dell’ex Ospedale dove nel 1995 emerse la base scarpata di un torrione circolare. Del fossato sono ancora visibili parti a cielo aperto in alcuni angoli del centro storico.